Home Eventi Fiere, feste e festival Merende, cene e degustazioni Mercatini Under 14 Spettacoli e Cinema Balletti, ballo e locali Cinema Parma Cinema in provincia Spettacoli Musica classica, sacra e lirica Teatro Tornei, Sport, Natura, Animali Cani, gatti e... Trekking e natura Tornei, giochi e sport Arte e Cultura Arte Incontri e libri Mostre a Parma e provincia Mostre in Emilia Romagna News, corsi e informazioni utili Grandi mostre in Italia Mostre in Italia Promozioni e biglietti

Siete sicuri di essere più al sicuro al supermercato che al mercatino degli agricoltori?

Senza sede
Siete sicuri di essere più al sicuro al supermercato che al mercatino degli agricoltori?


 
La nuova ordinanza regionale sulla “riapertura” di orti e mercatini ci faceva ben sperare, eppure tra i due, solo gli orti comunali sono stati oggetto di novità nelle disposizioni.
Anche a Parma, l’amministrazione ha quindi dato via libera, già dal 23 di questo mese, alla riapertura immediata degli orti.
Intanto restano sospesi i mercatini alimentari, o almeno quelli della nostra città, che tradizionalmente non si svolgono all’interno di strutture coperte o di spazi pubblici stabilmente recintati con perimetrazioni “fisse”, come stabilisce l’ordinanza (niente di nuovo all’orizzonte).
 
Ma siamo sicuri che la risposta alla necessità di approvvigionamento alimentare, da “Capitale Green”, in tempo di crisi, oggi sanitaria e più tardi climatica, sia quella di consolidare nei cittadini la dipendenza dalla grande distribuzione?  
Questa prolungata e confermata attribuzione della “possibilità di garantire la sicurezza dei cittadini” affidata esclusivamente a super e iper mercati, non rischia di compromettere le sacrosante battaglie per la sovranità alimentare e il superamento delle dannose pratiche sempre più diffuse nell’agricoltura industriale?
Eppure attraverso criteri rigidi e l’impegno da parte degli organizzatori a farli rispettare, è possibile garantire anche all’aperto il pieno rispetto di quelle norme di sicurezza (accessi contingentati, distanze di sicurezza tra le persone e tra acquirenti e venditori, uso di guanti e mascherine, istruzioni per la sicurezza degli alimenti etc.) che potrebbero addirittura essere meglio applicate che tra gli scaffali dei supermercati.
Chi meglio dei contadini biologici può rappresentare un canale per la sensibilizzazione pratica dei nostri concittadini alla sicurezza alimentare e all’alimentazione sostenibile?
Lasciare da parte questi temi e permettere che l’emergenza Covid strappi via le piccole grandi conquiste di sostenibilità dalla quotidianità delle persone sarebbe un errore imperdonabile.
 
Questo virus ha svuotato di positività e di voglia di guardare al futuro molti aspetti delle nostre vite, eppure mentre scrivo queste righe i ragazzi di Fridays for Future hanno trovato il modo di organizzare un grande evento digitale per il consueto sciopero per il clima.
Per noi di Europa Verde occorre che anche le più piccole azioni di ripartenza siano studiate e messe in pratica con una rinnovata sensibilità ai temi ambientali e di sostenibilità, con lo sguardo di quei ragazzi che non potendo uscire in strada scioperano per il clima anche in digitale, lo stesso sguardo di chi riconosce che non si può ricominciare solo per tornare al punto di partenza che ci ha portati qui.
 
Ximena Malaga Palacio
Co-portavoce Europa Verde Parma 

 

Senza sede
Forse ti potrebbero interessare:

Categorie

Eventi Fiere, feste e festival Merende, cene e degustazioni Mercatini Under 14 Spettacoli e Cinema Balletti, ballo e locali Cinema Parma Cinema in provincia Spettacoli Musica classica, sacra e lirica Teatro Tornei, Sport, Natura, Animali Cani, gatti e... Trekking e natura Tornei, giochi e sport Arte e Cultura Arte Incontri e libri Mostre a Parma e provincia Mostre in Emilia Romagna News, corsi e informazioni utili Grandi mostre in Italia Mostre in Italia Promozioni e biglietti

Cerca