<
Giugno 2019
>

“[IN]ACCESSIBILE – STORIE DAGLI ABISSI” ALL' APE Parma Museo

Parma - Parma - APE Parma Museo - Amedeo Bocchi and Renato Vernizzi Museum
“[IN]ACCESSIBILE – STORIE DAGLI ABISSI”   ALL'  APE Parma Museo

“[IN]ACCESSIBILE – STORIE DAGLI ABISSI”     APE Parma Museo si immerge nei Mari di Sicilia tra Reale e Virtuale     

 

 Aprirà al pubblico il 14 aprile prossimo, presso APE Parma Museo (Parma,     via Farini n. 32/a), la mostra sui Mari di Sicilia tra Reale e Virtuale dal titolo “[IN]ACCESSIBILE     –   STORIE DAGLI ABISSI”,   organizzata   da   Fondazione   Monteparma,   in   collaborazione   con     Regione Siciliana  e  Aquacorps, con  il patrocinio di Regione Emilia Romagna, Ufficio Scolastico     Regionale dell’Emilia Romagna, Comune di Parma, Università degli Studi di Parma, ICOM e IBC.     Un’esperienza unica  attende il visitatore oltre le porte del nuovo centro culturale ed espositivo     inaugurato dalla Fondazione lo scorso giugno: reperti rimasti per millenni celati nelle profondità     marine della Sicilia racconteranno, anche grazie alle straordinarie possibilità offerte dalla realtà     virtuale e immersiva, le loro antiche storie e le vicende avventurose del loro recente recupero.     Un modo originale per far rivivere  un momento cruciale della storia del Mediterraneo, mare     ricco   di   scambi   mercantili   e  culturali,   quanto   di   scontri   e   guerre   per   il   suo   dominio,   facendo     riscoprire i segreti dell’“andare per mare”, i culti e i rituali dei naviganti, grazie alle preziose     tracce scoperte da coraggiosi esploratori e ricercatori dei nostri giorni, pronti a scandagliare il mare     per riportarle alla luce.     L’esposizione, che sarà visitabile fino al 7 agosto prossimo, fa dialogare infatti in modo innovativo     Archeologia, Arte e Tecnologia per valorizzare il patrimonio culturale subacqueo, promuovendone     la conoscenza e la salvaguardia.       Il percorso museale propone  un’inedita e avvincente combinazione  tra:  l’esposizione fisica di     reperti archeologici rinvenuti sui fondali dei Mari di Sicilia e risalenti al periodo compreso tra il     VII sec. a.C. e il I sec. d.C., con particolare riferimento alla colonizzazione dell’isola e alla prima     guerra punica;  il racconto dell’avventura del loro ritrovamento;  l’uso della realtà virtuale  e     immersiva per ampliare la capacità di narrazione dei reperti, offrendo un’esperienza appassionante     e fortemente coinvolgente.     Scopo   principale   della   mostra,   curata   dall’esploratore   subacqueo   Francesco   Spaggiari,   con     l’assistenza dell’archeologa Alba Mazza, è quello di  rendere “accessibile” l’inaccessibile  grazie     all’utilizzo accorto della tecnologia.     Un’app interattiva, grazie al tablet messo a disposizione del visitatore, proporrà per ogni reperto in     esposizione interessanti  documentari, approfondimenti e ricostruzioni 3D. Una  sorprendente     esperienza   immersiva  è   offerta,   tramite   un  visore   3D,  dal  primo   simulatore   al   mondo   di     immersione subacquea applicato ad un sito archeologico sommerso.     Tutto questo consente di valorizzare al meglio i reperti in mostra, rappresentati da rostri navali,     elmi, strumenti per riti devozionali  collocati a bordo delle imbarcazioni,  ceppi d’ancora  con     simboli e iscrizioni, anfore da trasporto, monete e lingotti di oricalco, esposti in un percorso che     si   snoda   attraverso   i   temi   della  navigazione   antica,   delle  battaglie   navali  e   degli  scambi     commerciali.     A   latere   della   mostra,   presso   l’Auditorium   di   APE   Parma   Museo,   si   terranno  due   cicli   di     conferenze, ad ingresso libero, di approfondimento su temi di grande interesse.      Introdotto   e   coordinato   dal   giornalista   RAI   Luca   Ponzi,  “UN   MARE   DI   SFIDE”  propone     l’appuntamento  “Spirito  d’avventura e superamento  dei limiti:  incontro con  gli  esploratori     Guidobaldo   Dalla   Rosa   Prati,   Francesco   Spaggiari   e   con   il   campione   d’apnea   Umberto     Pelizzari”, che avrà luogo martedì 16 aprile 2019, alle ore 17.30, e la conferenza del geofisico e     vulcanologo Marco Anzidei che, insieme ad altri ospiti, dialogherà su “La salute dell’ambiente     marino” venerdì 7 giugno 2019, alle ore 18.     Il   ciclo   di   conferenze  “IL   MEDITERRANEO   E   LA   SICILIA   TRA   ANTICO   E     CONTEMPORANEO”, organizzato in collaborazione con l’Università di Parma e coordinato dal     prof. Alessandro Pagliara, docente dell’Ateneo, prevede i seguenti incontri: mercoledì 8 maggio     2019,   alle   ore   17.30,  “Archeologia   e   guerra:   costruzione   e   decostruzione   dell’identità     collettiva” tenuto dalla prof.ssa Alessia Morigi, docente di Archeologia classica, Topografia antica     e Urbanistica del mondo classico presso l’Università di Parma; mercoledì 15 maggio 2019, alle ore     17.30,  “Tra  Enea e Odisseo: antichi  viaggi per  mare”  tenuto  dal  prof.  Alessandro  Pagliara,     docente di Storia Romana presso l’Università di Parma; mercoledì 22 maggio 2019, ore 17.30, “La     Sicilia nell’età della prima guerra punica” tenuto dal prof. Ugo Fantasia, docente di Storia Greca     presso l’Università di Parma.     L’iniziativa ha permesso di  catalizzare molte energie positive di soggetti del territorio  che, a     diverso titolo, hanno aderito entusiasticamente al progetto: oltre al sostegno di due importanti realtà     imprenditoriali (Delicius Rizzoli S.p.A. e Tcafè – Palazzo Dalla Rosa Prati) e di sponsor tecnici, è     arrivata la volontà di ricordare in modo speciale la  figura di  Francesco Gatteschi, fondatore di     un’azienda di successo, a cui si aggiunge la generosa donazione da parte di un’altra impresa locale     (Bercella S.r.l.)  della ricostruzione del relitto di un’antica nave oneraria esposta in mostra, che i     giovani studenti del Liceo Artistico Paolo Toschi hanno accuratamente rifinito e dipinto.      

La   mostra  è   aperta   al   pubblico   il  martedì,   dalle  ore   14.30  alle   17.30,   e   dal  mercoledì   alla     domenica, dalle ore 10.30 alle 17.30. L’ingresso alla mostra avviene ogni mezz’ora, a gruppi di     massimo 30 persone. La durata della visita è di un’ora circa.    

 Per informazioni:     Fondazione Monteparma     Tel. 0521 203413

PER LA VOSTRA SOSTA

Ristorante Corale Verdi Vicolo Asdente, 9 a  Parma, e potete  venirci a trovare  anche passando dal Parco Ducale Info e prenotazioni 0521/237912

     Trattoria Ronzoni- Via Bruno Longhi, 3 - 43121 Parma Tel. 0521-230146

Ristorante La Forchetta Borgo S.Biagio 6/D – 43121 Parma (mappa) Tel.0521-208812

Ristorante Angiol D'Or a Parma in Piazza Duomo Vicolo Scutellari, 1  Tel. 0521 282632

RISTORANTE OMBRE ROSSE B.go G. Tommasini, 18 – 43121 PARMA Tel.      0521.289575

Ristorante Il Trovatore via Affò n.2 Parma Tel. 0521.236905  (chuso la domenica)

Le Bistro Piazza Garibaldi, Parma tel. 0521 200188

Bar Ristorante-Pizzeria "Al Petitot" Via Torelli, 1/A (davanti allo stadio Tardini) Tel. 0521-235594/22138

Bastian Contrario Str. Inzani 34/A (lat. via D'Azeglio) Parma tel. 3478113440

Caffetteria La Pulcinella P.zza Picelli 13 tel 0521-711708

HighlanderPub Beershop Di Parma via La Spezia 51/a Parma info: 0521 253921

Trattoria Antichi Sapori Str. Montanara, 318 43124 Gaione - Parma  Tel. 0521 64 81 65

Rangon  Trattoria tipica parmigiana ed enoteca

Borgo delle Colonne, 26 tel. 0521- 231019

Trattoria Scarica Via Martinella, 192 - Alberi (PR) - Tel. 339-7439326   info@trattoriascarica.it CHIUSO IL MERCOLEDI’ E GIOVEDÌ 

Trattoria da Romeo

Via Traversetolo 185/a Botteghino di Porporano Parma tel 0521-641167

PIZZA FANTASY  SERVIZIO GRATUITO A DOMICILIO  in Via Spezia, 57 Parma TEL 0521. 257373 

Jamaica pub parma Via Reggio 41/a 43126 Parma0521781357  pizza e hamburger fino a tardi

Parma - Altro ristopub a Botteghino Via dei Maniscalchi tel. 0521 658270 

Parma - APE Parma Museo - Amedeo Bocchi and Renato Vernizzi Museum
Forse ti potrebbero interessare: