Home Eventi Fiere, feste e festival Merende, cene e degustazioni Mercatini Under 14 Spettacoli e Cinema Balletti, ballo e locali Cinema Parma Cinema Provincia Spettacoli Musica classica, sacra e lirica Teatro Parma Teatro provincia Tornei, Sport, Natura, Animali Cani, gatti e... Trekking e natura Tornei, giochi e sport Arte e Cultura Arte Incontri e libri Mostre Mostre in Emilia Romagna News, corsi e informazioni utili Promozioni e biglietti
Ultime News
NUOVA FUNZIONE: CERCA PER DATA ALL'INTERNO DELLA CATEGORIA

I BOLDRINI DI GUSTAVO BOLDRINI mostra retrospettiva alla Galleria S.Andrea

Parma - Parma - Galleria S. Andrea
I BOLDRINI DI GUSTAVO BOLDRINI mostra retrospettiva alla  Galleria S.Andrea

L'associazione UCAI sezione di Parma e l'Archivio Gustavo Boldrini sono lieti di presentare la mostra     I BOLDRINI DI GUSTAVO BOLDRINI     INAUGURAZIONE SABATO 8 DICEMBRE ALLE ORE 17.30   presentazione a cura di Maria Palladino   presso GALLERIA S.ANDREA via Cavestro 6, Parma   dall'8 al 20 dicembre 2018     orari ad ingresso libero: da martedì a sabato 10-12 e 16-19; domenica 16-19; lunedì chiuso.     Sabato 8 dicembre alle ore 17.30 la Galleria S.Andrea avrà l'onore di ospitare circa   40   opere   del   pittore   veneziano   Gustavo   Boldrini,   deceduto   a Salsomaggiore   nel   1987.   Provenienti   dall'archivio   privato   fortemente   voluto dalla moglie dell'artista, di cui oggi Roberto Ravanetti ne è l' “erede spirituale”, attraverso   questa   esposizione   vorrebbero   tracciare   una   valorizzazione   e storicizzazione   dell'artista   famoso   nella   seconda   metà  del   Novecento, corteggiato dai collezionisti, generoso spirito libero e bohemien, lontano dagli interessi   commerciali  del  mondo   dell'arte   e   convinto  assertore   dell'arte   per tutti. Un personaggio non comune, affascinante come la sua pittura. Nato nel 1927 da una famiglia di umili origini ma sempre dedita alla passione per l'arte, il giovane Boldrini frequenta a Venezia prima l'Istituto d'arte e poi l'Accademia,   dove   troverà  come   insegnanti   personalità  del   calibro   di   Felice Carena, Aldo Bergamini, Virgilio Guidi, Bruno Saetti. Sono di questi anni, cioè della fine degli anni '40 e inizio anni '50, le sue prime prove artistiche, perlopiù su carta e di matrice astrattista, memori anche del nascente espressionismo astratto   e   del   gestualismo   estremo   dell'action   painting,   a   cui   affianca   però anche uno studio sul ritratto e temi di matrice sociale. La critica d'arte Maria Palladino nella prefazione del catalogo della mostra ne ha ricostruito storicamente il percorso dall'età giovanile alla maturità: “Nel ‘55 è a Parigi, ospite, grazie ad una borsa di studio, del Governo Francese e dove aveva già esposto poco prima al IV Salon de Jeune Peinture presso la Galleria d’arte Moderna. Dal ‘47 fino alla fine degli anni  ‘50 compie numerosi viaggi in Germania, Svizzera, Olanda,  Francia. Viene a  contatto con i  vari  movimenti  e personalità  artistiche dei

   luoghi che frequenta: in Germania conosce il Blaue Reiter, la Brücke, l’espressionismo     di Kokoschka. Viene a conoscenza delle opere di artisti quali Munch, Permecke, Ensor.     In Olanda di van Gogh, in Francia dei Fauves, Utrillo, Soutine e Rouault. Continua     sottilenando:  “  il suo pregio più grande stia nell’aver saputo elaborare e mantenere     vivo,   fin   dall’inizio,   un   suo   personale   e   inconfondibile   fare   pittorico,   che   non   lo     abbandonerà  più per tutta la vita, manifestazione di quella coerenza che egli stesso     avrebbe definito quale suo programma stilistico e ideologico, una ricerca di originalità     che testimonia del suo essere romantico, del suo carattere ribelle e generoso, non     amante delle convenzioni, nemico di ogni servilismo e compromesso.     E’ per questo che da subito nella sua pittura possiamo individuare l’incisività del segno     nero,   spesso   e   deciso,   talora   più   sottile   e   franto,   ma   comunque  “cloison”     indispensabile   della   sua   urgenza   creativa.   E   il   colore   che   fortemente   espressivo,     naturalmente atmosferico, riempie le forme e definisce i volumi, gli spazi e le luci, pur     nella misuratissima varietà tonale.     La   bidimensionalità  delle   sue   tele   dimostra   la   grande   maestria   dei   mezzi,   esse     riescono a riempire di sé i luoghi che le ospitano testimoniando del suo grandissimo     senso del colore.     Il gesto si fa talora più contenuto, talora più irruento e spezzato, in una disgregazione     che testimonia della sua profonda esperienza umana, del suo essere artista in tutto e     per tutto, del suo fare della propria arte la vita, in una commistione estrema che porta     alla dissoluzione e contemporaneamente alla piena realizzazione di sé.     Esistono temi e motivi ricorrenti in tutto l’arco della carriera di Boldrini, su cui egli     tornerà più volte e che manifestano l’importanza della memoria per la sua pittura, la     volontà  di  “ridurre   la  realtà  in   forme   semplici”,  realtà  che   egli   trasfigura   nel   suo     personale universo fiabesco, per cui il critico Rinaldo Burattin coniò la definizione di     “concitato, urlante, orgiastico tumulto in chiave di fiaba”.     Informazioni:      www.archiviogustavoboldrini.it  

PER LA VOSTRA SOSTA

Corale Verdi Vicolo Asdente, 9 a  Parma, e potete  venirci a trovare  anche passando dal Parco Ducale Info e prenotazioni 0521/237912

     Trattoria Ronzoni- Via Bruno Longhi, 3 - 43121 Parma Tel. 0521-230146

Ristorante La Forchetta Borgo S.Biagio 6/D – 43121 Parma (mappa) Tel.0521-208812

Ristorante Angiol D'Or a Parma in Piazza Duomo Vicolo Scutellari, 1  Tel. 0521 282632

RISTORANTE OMBRE ROSSE B.go G. Tommasini, 18 – 43121 PARMA Tel.      0521.289575

Ristorante Il Trovatore via Affò n.2 Parma Tel. 0521.236905  (chuso la domenica)

Le Bistro Piazza Garibaldi, Parma tel. 0521 200188

Bar Ristorante-Pizzeria "Al Petitot" Via Torelli, 1/A (davanti allo stadio Tardini) Tel. 0521-235594/22138

Bastian Contrario Str. Inzani 34/A (lat. via D'Azeglio) Parma tel. 3478113440

Caffetteria La Pulcinella P.zza Picelli 13 tel 0521-711708

HighlanderPub Beershop Di Parma via La Spezia 51/a Parma info: 0521 253921

Trattoria Antichi Sapori Str. Montanara, 318 43124 Gaione - Parma  Tel. 0521 64 81 65

Rangon  Trattoria tipica parmigiana ed enoteca

Borgo delle Colonne, 26 tel. 0521- 231019

Trattoria Scarica Via Martinella, 192 - Alberi (PR) - Tel. 339-7439326   info@trattoriascarica.it CHIUSO IL MERCOLEDI’ E GIOVEDÌ 

Trattoria da Romeo

Via Traversetolo 185/a Botteghino di Porporano Parma tel 0521-641167

PIZZA FANTASY  SERVIZIO GRATUITO A DOMICILIO  in Via Spezia, 57 Parma TEL 0521. 257373 

Jamaica pub parma Via Reggio 41/a 43126 Parma0521781357  pizza e hamburger fino a tardi

Un posto al sole ristorante pizzeria VIALE VITTORIA 43 PARMA (PR) T 0521 207165 facebook 

Parma - Galleria S. Andrea

Categorie

Eventi Fiere, feste e festival Merende, cene e degustazioni Mercatini Under 14 Spettacoli e Cinema Balletti, ballo e locali Cinema Parma Cinema Provincia Spettacoli Musica classica, sacra e lirica Teatro Parma Teatro provincia Tornei, Sport, Natura, Animali Cani, gatti e... Trekking e natura Tornei, giochi e sport Arte e Cultura Arte Incontri e libri Mostre Mostre in Emilia Romagna News, corsi e informazioni utili Promozioni e biglietti

Cerca