<
Dicembre 2018
>

Il gioco d’azzardo patologico, una nuova dipendenza

Collecchio e Langhirano
Il gioco d’azzardo patologico, una nuova dipendenza

A ottobre, doppio appuntamento con l’educazione sanitaria: a Collecchio l’11 e a Langhirano il 18

Il gioco d’azzardo è accettato, pubblicizzato e sempre più a “portata di mano”.

C’è chi vive il gioco senza problemi, come un divertimento. Ma molti non sono consapevoli dei rischi che il gioco può comportare: gravi problemi di denaro, difficoltà in famiglia e nelle relazioni sociali. Quando da passatempo si fa dipendenza, il gioco d’azzardo diventa patologico, diventa cioè una malattia che come tale, si può curare, rivolgendosi ai Ser-dp, i Servizi per le dipendenze patologiche dell’Azienda USL di Parma.

E per sensibilizzare la popolazione su questo fenomeno emergente – basti pensare che solo nel 2010 le persone seguite dai servizi dell’AUSL per vincere questa dipendenza erano 46, passate a 107 nel 2017 – sono in programma due incontri di educazione sanitaria.

Il primo, a Collecchio, l’11 ottobre alle 18, nella sala riunioni dell’Assistenza volontaria di via F.lli Rosselli n. 1, con gli interventi dei professionisti dell’AUSL Giuliano Giucastro, Cristina Azzali e Maria Chiara Ghizzoni, con la testimonianza dei membri dell’Associazione Giocatori anonimi. Saranno presenti anche il sindaco di Collecchio Paolo Bianchi, il direttore del Distretto sud-est Stefano Lucertini, la responsabile del Dipartimento cure primarie Monica Pini e i medici della medicina di gruppo San Riccardo Pampuri. E’ un’iniziativa dell’Azienda USL, del Comune di Collecchio e dell’Assistenza Volontaria.

Il secondo appuntamento, è a Langhirano il 18 ottobre, al centro culturale di via Cesare Battisti n. 20. L’iniziativa, organizzata dai Lions club Langhirano tre valli con la collaborazione di Azienda USL, il patrocinio del Comune di Langhirano e il sostegno di Valparma Hospital, inizia alle 20.45.

Intervengono: rappresentanti dell’Amministrazione comunale, i professionisti dell’AUSL Lucia Giustina, Rosaria Giannelli e Enrica Lami, rappresentanti dei Giocatori anonimi. Modera il dibattito l’avvocato Mauro Delsante, presidente dei Lions club di Langhirano.

L’ingresso ai due incontro è libero, la cittadinanza è invitata a partecipare.

  • Collecchio e Langhirano
Forse ti potrebbero interessare: