Home Eventi Fiere, feste e festival Food e locali Mercatini Under 14 Speciale San Giovanni Spettacoli e Cinema Spettacoli Cinema Musica classica, sacra e lirica Mostre a Parma e in Italia Mostre a Parma e provincia Mostre in Emilia Romagna Mostre in Italia Grandi mostre in Italia Mostre on line e virtual tour Installazioni e mostre all'aperto News d'arte Arte, Cultura e news Arte Incontri e libri News, corsi e informazioni utili Promozioni e biglietti Sport, Natura e Animali Cani, gatti e... Trekking e natura Tornei, giochi e sport Consegne a domicilio e asporto Cibo d'asporto a Parma Cibo d'asporto in provincia di Parma

LA VIA LONGOBARDA: A Felino, dal 3 al 11 ottobre la mostra itinerante ed un convegno per riscoprire l'antica via Longobarda

Felino
LA VIA LONGOBARDA: A Felino, dal 3 al 11 ottobre la mostra itinerante ed un convegno per riscoprire l'antica via Longobarda

LA VIA LONGOBARDA: A FELINO, LA MOSTRA ITINERANTE ED UN CONVEGNO PER RISCOPRIRE L’ANTICA VIA LONGOBARDA O DEI MONTI PARMENSI TRA VAL PARMA E LA VAL BAGANZA. 


Il convegno il 3 ottobre al Castello di Felino e la mostra in Sala Civica dal 3 al 11 Ottobre

 

La Via Longobarda: l’antico cammino percorso dal popolo dei Longobardi durante il momento della loro conquista dell'Italia peninsulare è l'occasione per promuovere una maggiore conoscenza delle vie di comunicazione che attraversavano l'Appennino nel corso del Medioevo e per dare una maggiore consapevolezza storica e culturale dell’influenza della cultura longobarda nella realtà locale.

E’ questo l'obiettivo del progetto nato da un'idea di Gianluca Bottazzi, Italo Pizzati e Franca Manzini e sviluppato grazie all'ente Parchi del Ducato che porterà a Felino dal 3 al 11 Ottobre 2020 la mostra itinerante “Via Longobarda tra Val Parma e Val Baganza. Valorizzazione turistica attraverso la storia dei beni culturali del territorio. L’esposizione prevede sia visite guidate che aperture con accesso libero e sarà anticipata da un convegno di presentazione che si svolgerà al Castello di Felino sabato 3 ottobre alle ore 10 dal titolo “Via Longobarda. Percorsi e racconti di un territorio tra passato e futuro”, in occasione del quale saranno presenti, oltre ai curatori della mostra ed altri studiosi, anche i rappresentanti degli enti pubblici e privati che hanno sostenuto il progetto. Il convegno è organizzato dal Comune di Felino in collaborazione con l’ente Parchi del Ducato e il GAL del Ducato.

“Siamo lieti di poter finalmente presentare anche a Felino il progetto sulla Via Longobarda che trova la sua sintesi nella mostra e nel convegno che ospiteremo nel nostro comune in ottobre, quale esito di un lungo e complesso percorso di ricerca storico-scientifica, supportato da un ampio lavoro di documentazione storica, archivistica e fotografica, al quale hanno preso parte diversi studiosi e professionisti. Ringrazio la Fondazione Cariparma per il decisivo contributo offerto a questo progetto e tutti gli enti che hanno collaborato alla sua realizzazione e promozione” dichiara Elisa Leoni, Sindaco di Felino.


La mostra, che arriva a Felino dopo le tappe estive di Langhirano e Bosco di Corniglio, è il risultato e la sintesi di un accurato ed approfondito studio.  La ricerca storica e documentaria alla base del progetto “La Via Longobarda” è stata curata del prof. Gianluca Bottazzi, il progetto grafico della mostra è dell'architetto Francesca Matilde Porcari ed il progetto fotografico è del dott. Francesco De Palma. L'ideazione e la progettazione della mostra si devono a Gianluca Bottazzi, Italo Pizzati e Franca Manzini mentre la realizzazione dell’esposizione è stata coordinata dai curatori insieme all’Ente Parchi del Ducato in collaborazione con i Comuni di Felino, Sala Baganza, Langhirano, Calestano e Corniglio, con il sostegno della Fondazione Cariparma. Importante il ruolo del GAL del Ducato, grazie al quale è stato ottenuto un finanziamento specifico per la sistemazione, tracciatura e l’installazione della segnaletica dell’itinerario “Via Longobarda”, che vedrà impegnati nei prossimi mesi i Parchi del Ducato, in qualità di capofila, e i cinque Comuni coinvolti, per rendere concretamente fruibile il percorso. Tra le collaborazioni internazionali a sostegno del progetto, va citata poi la partnership con l’associazione Longobardia cui aderiscono enti e istituzioni  italiane, tedesche e slovene, che ha il compito di realizzare il programma europeo dell’itinerario culturale Longobard Way accross Europe, alla quale l’Ente Parchi del Ducato ha recentemente aderito proprio per proseguire nella valorizzazione dell’itinerario.

 

Il lavoro di ricerca ha dato luogo alla produzione di sintetiche schede storiche topografiche delle località medievali situate lungo il percorso di via Longobarda, raccontando le radici della cultura locale. Sono molte, infatti, le tracce lasciate dai Longobardi nel Medioevo Italiano ben oltre i secoli della loro dominazione.  A questo proposito, è noto il legame storico dei Longobardi con l’allevamento del maiale e con il consumo di carni suine e si deve proprio a questo popolo la messa a sistema dei metodi di lavorazione e stagionatura.


 

Per il Presidente Ente Parchi del Ducato, Agostino Maggiali “si tratta di un'iniziativa di valorizzazione di un importante patrimonio storico-culturale materiale e immateriale del nostro territorio, che rappresenta un punto di partenza per fare di Via Longobarda un tassello di un itinerario di interesse e respiro europeo.”

 

“La Via Longobarda, pur essendo nota da tempo agli studiosi, è una novità che si affianca a via Francigena nella valorizzazione territoriale e nella comunicazione ed è quindi ricca di potenzialità, aggiunge la Leoni. La valorizzazione della via storica si integra pienamente con la valorizzazione turistica, ambientale ed escursionistica: è il risultato dell'opera di molti soggetti ed enti che hanno collaborato ad un progetto comune”. Va ricordato, infatti, che a seguito del lavoro storico e documentario realizzato per la Via Longobarda, il tracciato, validato dal GAL del Ducato, è diventato a tutti gli effetti un nuovo cammino storico ed un nuovo itinerario turistico/escursionistico. Inoltre, il percorso della Via Longobarda interessa territori di grande pregio naturalistico - i Parchi Regionali dei Boschi di Carrega, dei Cento Laghi e ed il Parco nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano - e ricade  nella Riserva MAB Unesco, Man and Biosphere, Appennino Tosco-Emiliano: tutti questi elementi rappresentano un valore aggiunto per turisti ed escursionisti.

Informazioni sugli eventi a Felino 

La mostra “Via Longobarda tra Val Parma e Val Baganza. Valorizzazione turistica attraverso la storia dei beni culturali del territorio” sarà allestita nella Sala Civica R. Amoretti (via Corridoni, 2) a Felino dal 3 al 11 ottobre.

La prenotazione in osservanza alle vigenti norme COVID 19 è obbligatoria per le sole visite guidate telefonando al numero cell. 3343429723 ( telefonare dalle ore 9 alle ore 12) Le visite guidate sono gratuite e si terranno sabato 3 e sabato 10 ottobre al pomeriggio (ore 16.00 – ore 16.45 – ore 17.30 – ore 18.15) mentre domenica 4 e domenica 11 ottobre al mattino (ore 10.00 – ore 10.45 – ore 11.30 – ore 12.15). La mostra sarà aperta al pubblico con ingresso libero nei pomeriggi di domenica 4, mercoledì 7, giovedì 8, venerdì 9 e domenica 11 ottobre dalle ore 16.00 alle ore 19.00 mentre sabato 10 ottobre sarà visitabili al mattino dalle ore 10.00 alle ore 13.00.

 

Il convegno “Via Longobarda. Percorsi e racconti di un territorio tra passato e futuro” si terrà sabato 3 ottobre dalle ore 09.30 alle ore 12 presso la Sala dei Rossi del Castello di Felino.

Interverranno:  Elisa Leoni, Sindaco di Felino;  Gianluca Bottazzi e Italo Pizzati, curatori della mostra;  Agostino Maggiali, Presidente Parchi del Ducato; Giovanni Pattoneri, Direttore del GAL del Ducato; Andrea Zanlari, Presidente della Camera di Commercio di Parma, prof. Frank Andraschko, docente Università di Amburgo e referente Associazione Langobardia; Gian Luca Giovanardi, Presidente CAI sezione di Parma; Doriano Rivieri, funzionario Ente Parchi del Ducato; Meuccio Berselli, Segretario Generale Autorità di Bacino del fiume Po; Lucia Baracchini, Sindaco di Pontremoli; Fausta Fabbri, dirigente della Regione Toscana; Andrea Santolini, membro del consiglio direttivo Associazione Longobardia. A moderare gli interventi sarà Mariapia Branchi, Presidente dell’Associazione italiana Siti e Abbazie Cistercensi. La partecipazione al convegno è soggetta a prenotazione obbligatoria in osservanza alle vigenti norme COVID 19 telefonando  al numero cell. 3343429723 dalle ore 9 alle ore 12.

 

PER LA TUA SOSTA O I TUOI ACQUISTI GOLOSI nonsoloeventiparma consiglia

Twickenham Pub & Billiards

Strada privata del Commercio 11 Lemignano di Collecchio

tel. 3472379416



 

Fontana Ermes S. p. A. “Il prosciutto coi fiocchi” Via S. Vitale, 12 43038 Sala Baganza (PR)

Tel. +39 0521 335811 Fax +39 0521 833816 Email: info@ermesfontana.it



 

Trattoria Leoni 

Di Roberto Leoni

via Ricò, 42 Barbiano Felino

+39 0521 831196

 

Osteria della Stazione di Felino

Via Calestano, 14 Felino (PR) Tel. 0521 831125

Felino

Categorie

Eventi Fiere, feste e festival Food e locali Mercatini Under 14 Speciale San Giovanni Spettacoli e Cinema Spettacoli Cinema Musica classica, sacra e lirica Mostre a Parma e in Italia Mostre a Parma e provincia Mostre in Emilia Romagna Mostre in Italia Grandi mostre in Italia Mostre on line e virtual tour Installazioni e mostre all'aperto News d'arte Arte, Cultura e news Arte Incontri e libri News, corsi e informazioni utili Promozioni e biglietti Sport, Natura e Animali Cani, gatti e... Trekking e natura Tornei, giochi e sport Consegne a domicilio e asporto Cibo d'asporto a Parma Cibo d'asporto in provincia di Parma

Cerca