<
Agosto 2018
>

Trame: Storie, intrecci, luoghi e racconti Luoghi, dimore e mondi nella poesia di Bacchini

Sala Baganza, PR, Italia
Trame: Storie, intrecci, luoghi e racconti  Luoghi, dimore e mondi nella poesia di Bacchini

Sabato 14 aprile alle 17 nella Rocca di Sala Baganza, il percorso “vocale” di Argante Studio sul

micro e macrocosmo nei versi dell’artista parmigiano

Dopo la performance del febbraio scorso dedicata ad Attilio Bertolucci, sabato 14 aprile l’Argante

Studio di Parma tornerà, sabato 14 aprile alle 17, nella Sala Convegni della Rocca Sanvitale di Sala Baganza con “Luoghi, dimore, mondi in Pier Luigi Bacchini”, un percorso “vocale” entro la sua poesia, assurta a vertici di rilievo nazionale.

Dopo i già significativi esordi poetici negli anni Cinquanta e Sessanta (“Dal silenzio d'un nulla” e “Canti familiari”), Bacchini s’impone alla lunga sulla scena poetica a partire anzitutto da “Distanze fioriture” del 1981, che lo rivela nuovissimo “poeta scienziato”, cioè poeta del mondo naturale indagato nei suoi aspetti (da quello minerale e vegetale fino a quello umano) con l’occhio lucido della scienza, anziché col tradizionale psicologismo.

Il suo tragitto poetico s’infittisce, in magnifica accelerazione, di altre cinque raccolte: negli anni Novanta “Visi e foglie” (premio Viareggio) e “Scritture vegetali”; nel primo decennio del Duemila “Cerchi d'acqua”, “Contemplazioni meccaniche e pneumatiche” e “Canti territoriali”. Nel 2013 esce infine (a cura di Alberto Bertoni) la raccolta delle sue “Poesie” negli Oscar Mondadori.

Il percorso poetico che verrà presentato a Sala Baganza, intende mostrare, nella poesia di Bacchini, micro e macrocosmo: dalla venatura della pietra alle prospezioni stellari, e, insieme, la presenza e il passaggio dell’uomo nel proprio mondo, nel tempo ed oltre i tempi.

Tale percorso è disegnato da Paolo Briganti (docente di Letteratura italiana contemporanea presso l’Università degli Studi di Parma) tra i primi studiosi ad intuire la grandezza di Bacchini; l’esecuzione vocale è affidata allo stesso Briganti e a Mirella Cenni, attori entrambi dell’Argante Studio.

L’evento, a ingresso libero e gratuito, rientra all’interno della rassegna “Trame: Storie, intrecci, luoghi e racconti”, organizzata dai cinque Comuni dell’Unione Pedemontana parmense con il

contributo della Regione Emilia Romagna.

Per la tua sosta 

Trattoria Leoni 

Di Roberto Leoni

via Ricò, 42 Barbiano Felino

+39 0521 831196

 

Osteria della Stazione di Felino

Via Calestano, 14 Felino (PR) Tel. 0521 831125

 

Forse ti potrebbero interessare: