<
Luglio 2018
>

Neviano degli Arduini - Pieve di Santa Maria Assunta a Sasso

Neviano degli Arduini -  Pieve di Santa Maria Assunta a Sasso

Secolo X - XI

Citata per la prima volta in un documento del 1004, la pieve di Sasso sorge isolata in cima a un'altura sullo spartiacque tra le vallate dei torrenti Parma ed Enza.Oltre che importante centro dell’organizzazione religiosa del territorio parmense (nel 1230 le sono sottoposte 14 cappelle di altrettanti centri abitati della media valle dell'Enza) la pieve di Sasso è stata, tra il X e il XIV secolo, luogo di sosta e ricovero per i viaggiatori e i pellegrini che percorrevano la strada di Linari, storico collegamento tra Parma e la Toscana attraverso il passo del Lagastrello e il monastero dei SS. Salvatore e Bartolomeo di Linari.Della prima chiesa, probabilmente costruita nel X secolo, non restano tracce certe, se non forse nell’abside di sinistra, di fattura più semplice rispetto alle altre.La pieve viene ricostruita alla fine dell’XI secolo, e dà origine all’edificio attuale, adagiato sul declivio naturale dell’altura, con impianto a tre navate concluse da tre absidi orientate a est, copertura a capriate in legno e tetto in lastre di arenaria.La muratura, regolare, in pietre squadrate, all’esterno è decorata sui fianchi e su due delle absidi con archetti pensili; all’interno le navate sono divise da due file di cinque colonne in mattoni, che sostengono sei arcate a tutto sesto.Il campanile, in forme neoromaniche, è stato costruito nel 1947. All'interno, nella prima campata a sinistra, è stato ricomposto, a partire da alcune lastre scolpite del XII secolo, il fonte battesimale della pieve.Le lastre originali, integrate negli anni ‘50 del XX secolo, raffigurano una figura umana alata (S. Matteo), un leone alato (S. Marco), un chierico benedicente e un grifone con una colomba.

Fonte e foto di introduzione : i 900 anni della Cattedrale di Parma

Forse ti potrebbero interessare: