<
Agosto 2018
>

La donazione Horszowski alla Casa della Musica

La donazione Horszowski alla Casa della Musica

Il lascito del leggendario pianista entra a far parte del patrimonio della Casa della Musica

Miecio Horszowki, uno dei più grandi pianisti del Novecento, figura leggendaria di bambino prodigio e poi artista capace di una carriera impareggiabile, durata novant’anni: nato nel 1892, debuttò ufficialmente con un concerto a Vienna nel 1902, e diede il suo addio alle scene nel 1991 a Filadelfia. In questo lasso di tempo conobbe, collaborò e fu amico dei più grandi musicisti e compositori: amico dell’Italia, dove soggiornò per buona parte della sua vita, fu ospite della scena musicale parmigiana in diverse, applaudite occasioni, a partire dal suo primo concerto, un recital tenuto addirittura nel 1907, mentre l’ultimo risale al 1982.

Ora un filo ancora più saldo lo lega alla nostra città: nei giorni scorsi, infatti, la sua vedova Bice Costa Horszowski ha ufficialmente donato al Comune di Parma la collezione di documenti, fotografie, lettere, programmi di sala e preziosi manoscritti appartenuti al marito. Una collezione nella quale compaiono, per rimanere al più stretto àmbito parmigiano, i nomi di artisti quali Arturo Toscanini e Ildebrando Pizzetti, che ora è entrata a far parte del patrimonio documentario della Casa della Musica.

«È per me una grande gioia - ha dichiarato la signora Horszowski - sapere che i ricordi più cari di mio marito sono ora ospiti della Casa della Musica di Parma. È un grande conforto saperle preservate e al tempo stesso disponibili per chi vorrà interrogarle. Ed è per questo che desidero ringraziare sinceramente e sentitamente il Comune di Parma, la Casa della Musica, il professor Gian Paolo Minardi, il professor Marco Capra, la dottoressa Federica Biancheri e tutti coloro che hanno lavorato per la realizzazione di questo progetto a me particolarmente caro».

Dopo la firma dell’atto ufficiale della donazione, svoltosi alla presenza del segretario generale del Comune di Parma Silvia Asteria, la signora Horszowki si è quindi incontrata con l’assessore alla cultura Laura Maria Ferraris, che ha voluto sottolineare il fatto che «Ricevere la collezione Horszowski rappresenta un meraviglioso dono che implementa il patrimonio della Casa della Musica e ne sottolinea il riconoscimento come luogo di conservazione e valorizzazione della memoria musicale di rilevanza nazionale ed internazionale. I nostri più sinceri ringraziamenti alla signora Bice per la generosità e l'affetto dimostrato verso la nostra città».

Parma, 19 dicembre 2015

Forse ti potrebbero interessare: